Qt Svg DocumentGenerated with QtLayer 1
Qt Svg DocumentGenerated with QtLayer 1

AREA
ISCRITTI OAR

NOTIZIE

Archiviati
05 Febbraio 2021

Carta di Adriano, patto per il territorio dell’agro tiburtino-prenestino e Valle dell’Aniene

Condividere strategie e attivare sinergie per la valorizzazione e la promozione del «distretto turistico dell’agro tiburtino-prenestino e della Valle dell’Aniene», che comprende Villa Adriana e Villa d’Este, a Tivoli (Roma). È questo l’obiettivo della Carta di Adriano, un patto per l’ambiente e il territorio sottoscritta, alla fine dello scorso anno, oltre che Istituto autonomo Villa Adriana e Villa d’Este – Villae, dai sindaci di un ampio territorio, che include i comuni di Guidonia Montecelio, Palestrina, Poli, San Gregorio da Sassola, Subiaco e Tivoli; con l’adesione della IX Comunità Montana, Nando Cascioni e il sostegno di associazioni e i comitati portatori di interessi comuni a tutela del territorio e dell’ambiente.

Il lavoro collettivo – si legge in una nota del Mibact riguardante la Carta, «intende definire strategie condivise di gestione, conservazione e valorizzazione e vede le Villae nel ruolo di motore della riflessione e dell’azione comune per il paesaggio, il patrimonio culturale e, non da ultimo, la qualità della vita della popolazione residente. Del resto, il territorio del distretto cui si riferisce la Carta di Adriano è in parte ricadente nella buffer zone dei due siti Unesco di Villa Adriana e Villa d’Este. Il documento rappresenta quindi un importante passo nella direzione del processo partecipativo finalizzato all’elaborazione del piano di gestione unico per i due siti, richiesto dall’appartenenza alla World Heritage List e promosso dal Segretariato Generale del Mibact Servizio II – Ufficio Unesco».

Qui la Carta di Adriano: LINK

(FN)

di

PHOTOGALLERY

TAG

ATTIVITÀ

DELL'ORDINE

POLITICA

DELL'ORDINE