Social

Qt Svg DocumentGenerated with QtLayer 1
Qt Svg DocumentGenerated with QtLayer 1

memoria

Articolo
27 Gennaio 2021

«Memoria genera Futuro», gli eventi online di Roma Capitale nel giorno in cui si ricorda la Shoah

«Memoria genera Futuro», gli eventi online di Roma Capitale nel giorno in cui si ricorda la Shoah
Un programma di appuntamenti online promosso dal Roma Capitale, in occasione del Giorno della Memoria, per sensibilizzare le nuove generazioni e non solo al dramma della Shoah. È questo il senso di «Memoria genera Futuro»,...
Attività dell'Ordine
27 Gennaio 2021

Giorno della Memoria. Un anno fa l’iniziativa organizzata dall’OAR: «Ricordare per capire e non ripetere gli stessi errori»

Giorno della Memoria. Un anno fa l’iniziativa organizzata dall’OAR: «Ricordare per capire e non ripetere gli stessi errori»
di Redazione OAR Esattamente un anno fa, il 27 gennaio 2020 – in occasione del Giorno della Memoria – l’Ordine degli Architetti di Roma e provincia ha organizzato, presso la Casa dell’Architettura, una...
Articolo
07 Settembre 2020

Concorsi, nuovo centro visitatori per il Campo di Fossoli a Carpi (Modena)

Concorsi, nuovo centro visitatori per il Campo di Fossoli a Carpi (Modena)
Pubblicato su Concorsiarchibo il bando – con procedura aperta in due gradi – per la progettazione del nuovo centro visitatori per il Campo di Fossoli, a Carpi (Modena) al fine...
Attività dell'Ordine
24 Gennaio 2020

Memoria, l’OAR annulla la cancellazione dei professionisti colpiti dalle leggi razziali

Memoria, l’OAR annulla la cancellazione dei professionisti colpiti dalle leggi razziali
di Redazione OAR - Angelo Di Castro, Romeo Di Castro, Umberto Di Segni e Davide Pacanowsky. Sono i professionisti di cultura e religione ebraica il cui nome fu cancellato dall’albo dell’Ordine degli Architetti di Roma al tempo delle leggi razziali. Il 27 gennaio, in occasione del Giorno delle Memoria, si terrà presso la Casa dell’Architettura (ore 14.30) un cerimonia simbolica con la quale l’OAR annullerà la cancellazione dall’albo di quei professionisti, alla presenza dei loro familiari