Social

Qt Svg DocumentGenerated with QtLayer 1
Qt Svg DocumentGenerated with QtLayer 1

NOTIZIE

Architettura
23 Luglio 2020

Mibact, sarà aggiornato censimento architetture secondo Novecento

La Direzione Generale Creatività Contemporanea (Dgcc) del Ministero per i Beni e le Attività culturali e la Fondazione Scuola dei beni e delle attività culturali hanno firmato una convenzione per realizzare il progetto di ricerca «Strumenti e metodi per la conoscenza, la tutela e la valorizzazione dell’architettura contemporanea».

Tra le prime tappe del progetto, è prevista l’attività di aggiornamento del Censimento nazionale delle architetture italiane del secondo Novecento, strumento di indagine, inventariazione e catalogazione, avviato nel 2002 e in continuo aggiornamento, consultabile sulla piattaforma dedicata promossa dalla DG Creatività Contemporanea. Il Censimento è una mappatura dell’architettura contemporanea su tutto il territorio nazionale, fondata su una metodologia di schedatura unificata e su criteri di selezione omogenei ed è realizzata con il coinvolgimento delle Università e delle strutture periferiche del Ministero.  Per le attività di aggiornamento e revisione si aprirà, a settembre, un avviso per la selezione di sei collaboratori di ricerca.

Per la promozione e la valorizzazione dei contenuti del Censimento nazionale delle architetture italiane del secondo Novecento, si è sviluppata la piattaforma Atlante Architettura Contemporanea (LINK), con l’obiettivo di raccontare le trasformazioni urbane e territoriali dell’Italia del secondo Novecento, attraverso lo sguardo originale di fotografi di architettura.

Nell’immagine, tratta dalla piattaforma: Edificio di testata della stazione Termini – foto Alessandro Lanzetta.

«Siamo molto soddisfatti della sinergia creatasi con la Fondazione scuola dei beni e delle attività culturali, con cui lavoreremo a un progetto ambizioso per la conoscenza e la tutela dell’architettura contemporanea, che è parte rilevante del patrimonio culturale del nostro Paese», afferma, in una nota della Dgcc, l’architetto Margherita Guccione, direttore Generale Creatività Contemporanea, che aggiunge: «È anche una opportunità di testare un nuovo modello di formazione innovativo e sperimentale».

(FN)

di

PHOTOGALLERY

TAG

ATTIVITÀ

DELL'ORDINE

POLITICA

DELL'ORDINE