Qt Svg DocumentGenerated with QtLayer 1
Qt Svg DocumentGenerated with QtLayer 1

AREA
ISCRITTI OAR

NOTIZIE

Archiviati
23 Agosto 2021

Roma Capitale, dalla forestazione urbana al fotovoltaico nel Piano d’Azione Energia e Clima

Presentato il nuovo Piano d’Azione per l’Energia e il Clima (Paesc) di Roma Capitale, strumento di pianificazione per la lotta ai cambiamenti climatici e per la salvaguardia dell’ambiente, che coinvolge i vari settori dell’organizzazione urbana. Il documento, approvato dall’Assemblea Capitolina, è stato presentato lo scorso mese. Tra gli ambiti coinvolti: trasporti, rigenerazione del patrimonio edilizio, verde e riforestazione, energie rinnovabili, smart working.

Il Paesc  – si legge in una nota del Campidoglio – è «frutto di un lavoro partecipato di tutti gli assessorati e i dipartimenti di Roma Capitale in collaborazione con Ispra, Enea, Gse e il Ministero della Difesa» e «definisce le strategie e le azioni per la riduzione di CO2 attraverso la riorganizzazione urbana, con una nuova consapevolezza della correlazione tra inquinamento e benessere, tra sostenibilità ambientale e crescita economica nel tempo».

Tra le attività previste e presentate: forestazione urbana sostenibile (previste 20.000 alberature da sostituire, 1 milione di nuove alberature entro il 2030, 2 milioni di nuove alberature entro il 2050); la realizzazione di 4.000 infrastrutture, presenti su suolo pubblico, per la ricarica delle auto elettriche (Bev) ed ibride plug in (Phev); la realizzazione di impianti fotovoltaici sui tetti di scuole, ospedali (sono state individuate 60 cliniche private e 29 aziende ospedaliere) e caserme e l’installazione di circa 34.200 impianti fotovoltaici nelle case autonome. Per soddisfare le utenze condominiali, si prevede inoltre l’istallazione di circa 30.500 impianti fotovoltaici per una potenza complessiva di 183 MW e un valore degli investimenti complessivi pari a 274 milioni di euro. (FN)

di Francesco Nariello

PHOTOGALLERY

TAG

ATTIVITÀ

DELL'ORDINE

POLITICA

DELL'ORDINE