Qt Svg DocumentGenerated with QtLayer 1
Qt Svg DocumentGenerated with QtLayer 1

AREA
ISCRITTI OAR

NOTIZIE

Archiviati
04 Agosto 2021

Pnrr: qualità dell’abitare, selezionati 271 progetti di riqualificazione urbana

Riqualificare i centri urbani, ridurre il disagio abitativo e favorire l’inclusione sociale. Sono gli obiettivi principali delle 271 le proposte ammesse al finanziamento del Programma nazionale della qualità dell’abitare (PinQua) del Ministero per le Infrastrutture e la Mobilità Sostenibili (Mims). Dotazione complessiva di 3,2 miliardi di euro: ai 400 milioni di euro inizialmente a disposizione – fa sapere infatti il ministero – si aggiungono 2,8 miliardi del Fondo complementare al Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (Pnrr).

Le proposte inviate da Regioni, Comuni e Città Metropolitane (oltre 290) sono state selezionate dall’Alta Commissione istituita presso il Mims, che in circa tre mesi ha stilato una graduatoria di progetti ammissibili al finanziamento. «Gli indicatori utilizzati per definire la graduatoria dei progetti – spiega una nota ministeriale – «hanno tenuto conto sia della superficie residenziale che viene recuperata dal progetto, sia della maggiore inclusività sociale che esso genera, anche tramite il coinvolgimento nella successiva gestione dell’intervento da parte del terzo settore. Indicatori di impatto sociale, culturale, urbano territoriale, economico-finanziario e tecnologico sono stati i parametri su cui si è formato il giudizio della Commissione: l’apporto economico di fondi privati, la rispondenza alle politiche territoriali regionali, la sostenibilità ed efficienza energetica e la premialità al consumo di suolo zero hanno costituito alcune delle voci valorizzate dall’apposito programma informatico creato ad hoc».

Tra i progetti ammessi in graduatoria – alcuni firmati da grandi studi di architettura italiani, fa sapere il Mims – rientra la proposta di rigenerazione del porto Fluviale di Roma, che prevede la riqualificazione di un immobile vincolato e riallocazione di 53 nuclei famigliari provenienti da 21 Paesi diversi, ponendo l’accento su aspetti di inclusione sociale.

La Conferenza Unificata Stato-Regioni-Enti locali – fa sapere ancora il Mims – ha dato via libera allo schema di decreto del Ministro delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili che prevede l’erogazione di 90 milioni di euro destinati al Fondo progettazione enti locali per favorire interventi di messa in sicurezza di edifici e strutture pubbliche, con priorità alle scuole. Il decreto destina 30 milioni l’anno per il periodo 2021-2023 a Comuni, Province e Città Metropolitane per realizzare studi di fattibilità, progetti definitivi ed esecutivi, spesso frenati dalla carenza di risorse nei bilanci degli enti. (FN)

di Francesco Nariello

PHOTOGALLERY

TAG

ATTIVITÀ

DELL'ORDINE

POLITICA

DELL'ORDINE