Social

Qt Svg DocumentGenerated with QtLayer 1
Qt Svg DocumentGenerated with QtLayer 1

NOTIZIE

Concorsi
05 Luglio 2021

Concorso per realizzare un nuovo plesso scolastico a Folignano (Ascoli Piceno)

Realizzazione di un polo scolastico «Infanzia e Medie» in località Villa Pigna a Folignano (Ascoli Piceno). È questo l’obiettivo del concorso di progettazione in due gradi bandito dal comune marchigiano (ordinanza commissariale n.56 – sisma 2016) e pubblicato su Concorsiawn. Chiusura delle iscrizioni e invio degli elaborati e della documentazione amministrativa per il primo grado entro il prossimo 29 luglio.

L’esigenza primaria del concorso – si legge nella presentazione del bando – «è quella di realizzare un nuovo plesso scolastico in grado di sostituire le due strutture scolastiche esistenti, danneggiate dal sisma del 2016. L’intento è quello di ottenere un edificio in grado di rispondere alle attuali e moderne esigenze didattiche, costruito secondo i più avanzati criteri attualmente disponibili in modo da contenere e ridurre i costi di esercizio ed offrire il massimo comfort agli studenti». Il polo scolastico dovrà integrarsi, come richiesto dal bando, con il tessuto urbano esistente «e allo stesso tempo fortificarlo in quanto la sua realizzazione farà sì che si costituisca una vera e propria cittadella dell’educazione e sorgerà al posto dell’attuale Scuola Dell’Infanzia di Villa Pigna e del sottostante teatrino». Il nuovo progetto dovrà inserirsi nel lotto unitario già identificato, si dovranno prevedere inoltre percorsi di connessione tra i diversi edifici e adeguate sistemazioni delle aree esterne che permettano una semplice fruizione delle differenti aree funzionali.

Per il vincitore del concorso è previsto un premio di 46.481,07 euro, con il 70% dell’importo da considerarsi come anticipazione sugli onorari dei successivi livelli di progettazione (al netto di Iva e ogni altro onere di legge). Al secondo classificato andranno invece 7.304,17 euro, mentre a chi si piazzerà dal terzo al quinto posto saranno riconosciuti premi, rispettivamente, di 5.312,12 euro,  3.984,09 euro e 3.320,08 euro. Il costo massimo dell’intervento da realizzare (quadro economico, comprensivo di importo dei lavori, costi di progettazione, direzione lavori, collaudi, costi per la sicurezza, spese del concorso e somme a 8 disposizione della Stazione Appaltante) è fissato nell’importo di 5,1 milioni di euro; l’importo massimo per le opere è pari a oltre 3,7 milioni di euro. (FN)

Per scaricare bando e documentazione: LINK

di Francesco Nariello

PHOTOGALLERY

TAG

ATTIVITÀ

DELL'ORDINE

POLITICA

DELL'ORDINE